DISCLOSURE  DIURNA

2021 

Photogaphic project with Matteo Capirola

Divertimento al limite, un sacrilego luogo isolato, un eccezione alla regola si dimostrano sfumature di un passato ormani perduto a causa dei nuovi limiti da superare e le alternative trasgressioni. L'abbandono, il degrado, il rifiuto plasmano il nuovo ruolo identitario di questo luogo deputato a custodire i resti di una gloria perduta. 
La strutturazione del progetto prende forma nel momento in cui si crea un nuovo ed effimero rapporto duale tra elementi discostanti, appartenenti a due forme spaziali diverse, dove l'una entra in collisione con l'altra attraverso una
sospensione dell'azione. Vari possibili scenari si creano da ogni angolazione, un elemento trasposto in varie situazioni che innesca meccanismi di dilatazione dello spazio stesso, alterando la percezione totale. Essenza immobile che congela l'azione presente ed offre varie distorsioni capaci di rielaborare i confini tangibili.




Fun to the limit, an isolated sacrilege place, an exception to the rule prove shades of a ormani past lost because of new limits to overcome and alternative transgressions. The abandonment, the degradation, the refusal shape the new identity role of this place dedicated to the preservation of the remains of a lost glory. 
The structuring of the project takes shape when a new and ephemeral dual relationship is created between different elements, belonging to two different spatial forms, where one collides with the other through a
suspension of the action. Various possible scenarios are created from every angle, an element transposed into various situations that triggers mechanisms of expansion of the space itself, altering the total perception. An immobile essence that freezes the present action and offers various distortions capable of reworking the tangible boundaries.
 

ph. Matteo Capirola